Goodbye Elio Fiorucci!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il mondo della moda è in lutto. Elio Fiorucci, simbolo del pop e icona italiana dello stile Eighties, si è spento a Milano all’età di 80 anni.

Figlio di un commerciante di pantofole, già da giovanissimo aveva avuto un’intuizione vincente: un modello di galosce in plastica coloratissime. Il materiale e il colore avevano reso immediatamente attraente un oggetto ormai in disuso: fu il primo di una lunga serie di successi. Intuizione e sensibilità hanno caratterizzato tutta la vita del designer. Fondatore dello storico marchio Fiorucci, è stato uno stilista visionario e provocatorio, capace di interpretare le trasformazioni della società italiana e intercettarne la voglia di cambiamento.Il suo primo storico negozio, aperto nel 1967 in Piazza San Babila a Milano, è stato per decenni un luogo di culto: un pezzo della Swinging London era stato trapiantato nel cuore della Galleria Passarella. Poi arrivò nelle città più importanti del mondo, da Londra a New York: i suoi prodotti conquistarono grandi celebrities come Andy Warhol, Bianca Jagger, Truman Capote e la stessa Madonna, che nel 1983 si esibì nel suo primo concerto  allo Studio ‘54 proprio per i 15 anni di Fiorucci. Il marchio giunse anche nella Città degli Angeli, sulla celebre Rodeo Drive, poi seguirono Tokyo, Sydney, Rio, Hong Kong. Fiorucci non è stato solo un brand di abbigliamento e accessori, ma uno stile, un’identità: colore, trasgressione, spregiudicato connubio tra street-style e glamour.

La sua avventura imprenditoriale si è conclusa negli anni 2000, con la cessione dell’azienda ai giapponesi di Edwin International, colosso dell’abbigliamento casual, ma la sua parabola, umana e creativa, resta un modello indimenticabile, a cui vogliamo rendere omaggio con un commosso saluto.

Buon viaggio, Elio!


Fashion world is grieving. Elio Fiorucci, pop symbol and Italian Eighties style icon, died in Milan at the age of 80.

Son of a slippers merchant, since he was really young he had successful intuitions: first a rubber shoes model in colorful plastic. The material and the use of the color immediately made attractive an item that at the time was completely in disuse: it was just the first of a long series of successes. Intuition and sensibility characterized the whole life of the designer. Founder of the historical brand Fiorucci, he has been a visionary and provocative stylist, able to interpret the multiple transformations within Italian society and to intercept its need of change. His first historical shop, opened in San Babila square in Milano, has been for decades a place of worship: a piece of the Swinging London was shifted in the heart of Passarella Gallery. Then it arrived in the most important cities in the world, from London to New York: his products conquered big celebrities, like Andy Warhol, Bianca Jagger, Truman Capote and Madonna, who exhibited for her first concert at Studio 54 for Fiorucci 15th birthday. The brand then landed in the City of Angels, on the famous Rodeo Drive, then Tokyo, Sydney, Rio, Hong Kong followed. Fiorucci has been not only an apparel and accessories brand, it was also a style, an identity: color, transgression, unprejudiced union between street-syle and glamour.

His entrepreneurial adventure ended in 2000, leaving the company to Japanese Edwin International, casual apparel giant, but his story, from a human and creative point of view, will remain  an unforgettable model, which we want to pay tribute to with an affected goodbye.

Have a good journey, Elio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: