MILANO, TI AMO!

Un weekend super-smart alla scoperta della capitale della moda, del design e del lifestyle

La filosofia di Clayton la conoscete: Democratic Luxury! Crediamo che il lusso sia a portata di mano ovunque si vada, qualunque sia il nostro percorso. Il vero lusso è essere se stessi, esprimersi con libertà, scegliere quello che ci fa stare bene.

Lo stile non si compra, nemmeno a caro prezzo. Lo stile ce l’hai dentro, è qualcosa che parla di te, non solo attraverso i vestiti che scegli, ma anche la musica che ascolti, i libri che leggi, i viaggi che fai o che vorresti fare. Insomma, tutto quello che ami grida a gran voce chi sei!

Da questa settimana, il blog di Clayton diventerà un taccuino di viaggio: una sorta di diario di bordo in cui annotare spunti, riflessioni, ricordi e desideri. Ci divertiremo a guidarvi attraverso le mete da sogno del divertimento, della cultura e del lifestyle, proveremo a darvi dei consigli, rifletteremo assieme su stili, tendenze e fenomeni di costume. Proveremo ad esservi ancora più vicini!

La prima tappa di questo nostro nuovo viaggio è una delle città più belle d’Italia: Milano. Tempio della cultura contemporanea, culla di fermenti e avanguardie, capitale indiscussa del lifestyle, Milano è una città dal carattere complesso e articolato: per poterne cogliere l’essenza occorre esplorare i luoghi che ne racchiudono l’anima. Un’anima sfaccettata, che si compone di tanti frammenti diversissimi tra loro.

La modernità: Milano ha la caratteristica di farti percepire in ogni istante la realtà presente e il suo svolgersi. Milano è qui è adesso. Il posto in cui questa sensazione è più forte che mai è nel Centro Direzionale, alle spalle della stazione di Porta Garibaldi e all’ingresso del quartiere Isola: Piazza Gae Aulenti, il super grattacielo Unicredit, il Bosco Verticale. Di fronte a queste architetture ardite, in cui l’uomo sembra sfidare persino la natura e il cielo, è impossibile non sentirsi travolti dal fascino della modernità.

La mondanità: Eventi, aperitivi a tutte le ore, open bar e buffet, questo ed altro nella città mondana per eccellenza. Il nostro aperitivo preferito, tuttavia, non ha nulla di mondano ed è molto, molto smart: Ostello Bello, nei pressi di via Torino, offre un ambiente accogliente, giocoso e creativo, apertivo low cost e tante cose buone da mangiare per tutti i gusti (vegani compresi). C’è anche il calcio balilla, cosa volete di più? Se invece desiderate assaporare un po’ di dolce vita milanese, la vostra meta è Corso Como: L’Hollywood non si può mancare. In alternativa, vi consigliamo 4 passi in Moscova: potreste anche incontrarci Belen!

La pace: A dispetto di chi dice che sia una città grigia, Milano è piena di parchi meravigliosi. Il Sempione, il Lambro, il Forlanini, il Giradino Comunale di Via Palestro e i Giardini di Indro Montanelli sono solo alcuni dei numerosissimi polmoni verdi della città, in cui rilassarsi, fare gite, fare sport o semplicemente contemplare la natura.

La bellezza: La Pinacoteca di Brera, il Museo del Novecento e la Galleria d’Arte Moderna custodiscono degli straordinari tesori dell’arte. Per gli amanti dell’arte contemporanea, imperdibili il Padiglione d’Arte Contemporanea (PAC), l’Hangar Bicocca e la Fondazione Prada. Lo Spazio Forma ospita spesso delle splendide mostre di fotografia, mentre a Palazzo Reale sono esposte personali di grande prestigio (adesso trovate Escher e Hokusai).

Il buon cibo: A Milano il cibo è una dolce ossessione, croce e delizia di un popolo godereccio ma che non rinuncia a restare in forma perfetta. Tradizionale, etnico, sperimentale: ce n’è per tutti i gusti. Noi scegliamo L’Osteria del Marinaio, che ha due sedi nel quartiere Isola e che garantisce freschezza, qualità e convenienza. In alternativa Il Pasto Giusto, una gnoccheria dove poter assaporare lo gnocco in tutte le sue declinazioni. Per gli amanti del thai, il mitico Jubin: accessibile e di qualità.

La multiculturalità: C’è un quartiere a Milano, vicinissimo al centro, che si chiama Chinatown. Ci entri, e improvvisamente sembra di non essere più in Italia: persone, insegne, cartelli parlano solo ed esclusivamente cinese! E’ molto elettrizzante passeggiare e sentirsi circondato da una cultura così lontana e così vicina, provare l’ebbrezza di assaggiare i piatti tipici che altrove non si trovano, compreso lo street food, entrare in negozi che vendono articoli che non solo non avevi mai visto, ma che non avevi neppure mai immaginato potessero esistere!

La tradizione: Si avverte talvolta una nostalgia per il passato, per quella che tutti qui chiamano “la vecchia Milano”, e che ancora è possibile trovare nelle bottiglierie del centro o nelle osterie di periferia, dove assaggiare i piatti tipici della tradizione (risotto e cotoletta). A noi piace l’Osteria Manfredi Amilcare, molto anni ’60, e la più modaiola Trattoria Madonnina, nei pressi di San Gottardo.

Di idee ve ne abbiamo date, adesso tocca a voi partire! E già che ci siete, veniteci a trovare in Corso Buenos Aires 39!

Clayton maglia girocollo da uomo Clayton trench da uomo Clayton pantaloni cargo da uomo

L’outfit consigliato per un weekend a Milano è urban-chic: trench impermeabile nero, maglione girocollo con lavorazione melange e tinta unita, pantaloni cargo neri con cerniera, stivaletti in pelle nera, zaino traforato in ecopelle nera. Completa il look, il cappello con lavorazione intrecciata.

Clayton stivaletti pelle da uomo Clayton zaino da uomo Clayton cappello da uomo

Be smart, be Clayton!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: